Il 30% totale dei rifiuti prodotti in Italia è composto da carta e cartone. Questo materiale infatti è molto usato per gli imballaggi del pane o della frutta ad esempio, per le spedizioni degli articoli acquistati sui siti di e-commerce oppure banalmente dei taccuini o dei quaderni su cui quotidianamente scriviamo. Eseguire un corretto smaltimento della carta quindi risulta fondamentale.

Lo smaltimento della carta aiuta l’ambiente

Partiamo dal punto principale di un buon smaltimento della carta. La differenziazione dei rifiuti è uno dei passi in avanti più grandi che l’uomo in questo momento possa compiere nel progresso della civiltà. Lo sfruttamento delle risorse naturali è un argomento molto importante dei nostri tempi e prevenirne l’abuso deve cominciare a divenire una pratica corrente. Il riciclaggio della carta è uno dei passi importanti all’interno di questo processo di prevenzione, perché la corretta differenziazione e il giusto smaltimento porta alla drastica riduzione dell’abbattimento degli alberi, materia prima di produzione della carta. Oltre a salvare boschi e foreste, polmoni verdi del nostro pianeta, il riciclaggio della carta permette anche un minore spreco delle risorse idriche del nostro pianeta, che risulta sempre più desertificato.

Il corretto smaltimento della carta

La conservazione del nostro pianeta quindi passa anche dal corretto smaltimento della carta. Nella vita di tutti i giorni noi siamo soliti produrre molti rifiuti, ma ecco per te cinque consigli utili per un riciclaggio della carta senza errori:

1 – Corretto conferimento dei rifiuti

Se raccogli i tuoi rifiuti di carta in un sacchetto di plastica ricordati che quanto andrai a gettarli all’interno degli appositi contenitori per la raccolta differenziata dovrai evitare di buttare con la carta anche il sacchetto, altrimenti potresti compromettere il corretto smaltimento della carta.

2 – I cartoni che possono prendere parte al riciclaggio della carta

Non tutti i tipi di cartone possono essere ammessi al corretto smaltimento della carta. Il cartone della pizza ad esempio è idoneo solamente se non sporco di condimento. Allo stesso modo la carta unta non può prendere parte al processo di riciclaggio della carta.

3 – Il tipo di carta che può essere riciclata

Nel corretto smaltimento della carta dobbiamo fare attenzione a non gettare nell’apposita campana della differenziata materiale cellulosico bagnato o trattato in maniera particolare come i fazzoletti o gli scontrini. Se zuppa d’acqua la carta si può correre il rischio di inceppare i macchinari che procedono al corretto smaltimento dei rifiuti, mentre per le altre due categorie, essendo i fazzoletti realizzati in materiale antispappolo e gli scontrini in carta “termica”, tali prodotti non sono idonei al riciclaggio.

4 – Scartare i materiali che non siano carta

Per poter effettuare un corretto smaltimento della carta è necessario prima di gettare questo materiale che venga liberato dagli oggetti che non siano di origine cellulosica. Eventuali spillette o residui di nastro adesivo di qualsiasi specie potrebbero seriamente influire nel processo di riciclaggio della carta.

5 – Ottimizzazione dello spazio

Infine per ottimizzare lo spazio all’interno del tuo sacchetto e all’interno della campana della raccolta differenziata è buona abitudine comprimere tutti gli imballaggi e i rifiuti di cartone. Questo consentirà una migliore raccolta e conseguentemente un’ottimizzazione dello smaltimento e del riciclaggio della carta.