067932841
Monthly Archives

gennaio 2017

La carta della solidarietà vale oltre 18 mila euro

By | News, Riciclo e Riuso | No Comments

Un euro a sostegno delle popolazioni terremotate per ogni tonnellata di carta riciclata. Si è rivelata un successo l’iniziativa benefica promossa dal Comune di Roma a cui anche Romana Maceri ha dato il suo supporto. 18 mila euro raccolti è il risultato finale.

In tre mesi, dal 1° ottobre al 31 dicembre, la popolazione di Roma e Provincia ha destinato alla differenziata oltre 18 mila tonnellate di carta che si sono trasformati in più di 18 mila euro donati ai terremotati del centro Italia (18.743,30 per la precisione). Un “riciclo” particolarmente benefico, reso possibile da un’iniziativa promossa dal Comune di Roma a cui anche Romana Maceri ha scelto di aderire, accanto ad altri importanti aziende di smaltimento rifiuti. L’importo verrà interamente versato sul conto corrente “Roma adotta Amatrice”, che l’amministrazione capitolina ha aperto nei giorni immediatamente successivi al sisma del 24 agosto scorso.

L’importanza di un riciclo corretto

Il successo della raccolta è merito dell’impegno delle imprese aderenti e di tutti i romani coinvolti. L’iniziativa ha avuto anche un importante effetto “collaterale”, ovvero sensibilizzare la cittadinanza sulle modalità corrette di smaltimento del materiale cartaceo. La carta, infatti, è uno dei prodotti più diffusi ed utilizzati nella vita quotidiana e, di conseguenza, rappresenta una parte consistente dei rifiuti sia delle famiglie che delle attività lavorative. Spesso, però, viene smaltita in maniera scorretta e questo comporta impossibilità di riciclarla. Con un po’ di attenzione, invece, come dimostrato in questa occasione, è possibile avviarne al recupero un quantitativo molto maggiore, con benefici diffusi per tutti.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account
Password
Password dimenticata? (chiudi)

Create an Account


Nome utente
Email
Password
Confirm Password
Want to Login? (chiudi)

forgot password?


Username or Email
(chiudi)